Counseling

Counseling

Bologna da Vivere, intervista Alessandra Caporale

Bologna da Vivere intervista Alessandra Caporale, da circa 20 anni impegnata sul territorio bolognese ma non solo in attività di counseling e oggi Presidente Nazionale di AssoCounseling.

 

Cos’è il counseling e chi sono i counselor?

ll counseling si configura come una professione autonoma e il counselor è un professionista in grado di favorire processi auto-esplorativi che aiutano i clienti ad elaborare e realizzare cambiamenti e azioni in grado di migliorare aspetti della loro vita. I percorsi di counseling hanno l’obiettivo di agevolare negli individui e/o nei gruppi un maggiore contatto con i propri bisogni, desideri, aspirazioni, potenzialità per interpretare (altro…)

Continue Reading

Counseling

L’umanità che ci accomuna

  • Cosa vuol dire sentirsi parte dell’umanità, prima che di qualsiasi “gruppo”, nella società attuale?
  • Come coltivare la capacita’ di riconoscersi “esseri umani”?
  • Quale “educazione” e’ necessaria per promuovere una società inclusiva?

 

Il ciclo di incontri “OFFICINE EMPATICHE” si propone di riflettere su temi “universali” che riguardano la relazione con se stessi, l’altro e l’ambiente nella società complessa.
La dimensione dialogica ed esperienziale degli incontri favorisce nuove prospettive, agevola l’azione consapevole, promuove la responsabilità personale per una società più empatica ed inclusiva.

Primo incontro Lunedì 19 Marzo 2018 Dalle 20.15 Alle 22.15

Prenotazione obbligatoria entro il 16 Marzo 2018.>Per iscriversi : info@aicisbologna.it o chiamare allo 051.6440848

La partecipazione è gratuita.

Continue Reading

Counseling

Le barriere alla comunicazione

“Ci sono due modi di ascoltare: il primo consiste nell’impossessarsi dei discorsi dell’altro per metterli al servizio delle proprie tesi e dei propri interessi; il secondo consiste nel sentire l’altro, nel capire “da dove” parla, nell’andare verso di lui. Il primo modo, sfortunatamente, è di gran lungo il più diffuso. Si ascolta senza veramente sentire; così facendo, ci si protegge dai cambiamenti che un reale ascolto comporterebbe” (Schwartz B. 1995).

(altro…)

Continue Reading

Counseling

Il passato, il presente, il futuro: counseling in pillole per i non addetti

Questo articolo è dedicato a coloro che, non essendo “del settore” o essendoci entrati da poco, non hanno conoscenza di come si è arrivati in Italia a confliggere spesso in maniera così aspra sui temi legati alla definizione dell’identità professionale del counselor. Tale diatriba vede sostanzialmente due attori coinvolti: la comunità dei counselor e la comunità degli psicologi.

Il passato

I primi corsi di counseling sono apparsi in Italia alla fine degli anni ’80 e sono stati introdotti da psicoterapeuti di vari orientamenti. La formazione si basava principalmente su un lavoro personale in gruppo con l’apporto di alcuni riferimenti teorici. I corsi non seguivano criteri comuni, erano rivolti a tutti, non c’era richiesta di titoli o conoscenze pregresse per accedervi e veniva rilasciato, nella maggior parte dei casi, un diploma finale.

(altro…)

Continue Reading

Counseling

Introduzione alla carta di Assago

Intervento al settimo convegno nazionale di Assocounseling 

“Oltre Antigone e Creonte”- Milano, 18-19-20 Marzo 2016

Molti di noi, almeno una volta nella vita, hanno ricevuto in regalo o acquistato un puzzle.

Un puzzle comprato in un negozio è tutto contenuto in una scatola, sulla scatola abbiamo l’immagine finale e siamo certi che con costanza e impegno, arriveremo lì, possiamo verificare costantemente il nostro operato e sappiamo che ogni pezzo, prima o poi, finirà al suo posto.

Non è accaduta la stessa cosa quando abbiamo deciso di avvicinarci al counseling, non è accaduto quando ci siamo iscritti ad un corso, ancora meno quando abbiamo cominciato a sederci davanti ad una o più persone. leggi ancora

Continue Reading